venerdì 26 dicembre 2014

Charlotte di Natale con bavarese alla vaniglia


Più che un dolce, è un invito a tuffarsi... a tuffarsi nella morbidezza della bavarese, nel gusto avvolgente della vaniglia, nella bellezza dei ciuffi di panna.
Ma non solo, questo è un dessert adatto al Natale, e a tutte le ricorrenze se, in sostituzione del pandoro, si vuole usare il pandispagna. 
Buon assaggio, buon tuffo al cuore! Provatelo e ne sarete entusiasti.



Ingredienti per 10 persone
Pandoro: 1/2
Uova: 3 tuorli
Zucchero: 200 g
Latte: 300 g
Panna da montare: 500 g
Cioccolato fondente: 200 g
Burro: 10 g
Colla di pesce in fogli: 8 g
Vaniglia: qb


Foderate con carta da forno l'interno di una ciotola di 20 cm di diametro, rivestitene tutta la superficie con fette di pandoro dello spessore di mezzo cm. Scaldate 100 g di panna e versatela sul cioccolato fondente spezzettato e il burro, mescolate sino ad ottenere una crema con cui ricoprire il pandoro sui lati e sul fondo della ciotola. Ponete in frigo per far solidificare il cioccolato.
Preparate la bavarese scaldando sul fuoco il latte con la vaniglia e mescolando, da parte, zucchero e tuorli; ponete poi zucchero e tuorli sul fuoco dolce o a bagnomaria e aggiungetevi poco alla volta il latte caldo, mescolate in continuazione sino a portare la crema a 90°, facendo attenzione che non raggiunga l'ebollizione.
Togliete da fuoco e continuate a mescolare la crema; mettete a bagno la gelatina in acqua fredda per ammorbidirla e aggiungetela ben strizzata alla crema. 
Filtrate ora la crema e lasciatela raffreddare sino a 25° gradi, mescolandola di tanto in tanto. 
Montate 300 g di panna (senza aggiunta di zucchero) e aggiungetela alla crema amalgamandola delicatamente per non smontarla. 
Versate il composto nello stampo di pandoro e cioccolato e ponente in frigo per almeno 8 h; trascorso questo tempo preparate un disco di pandoro come fondo per il dolce e siete pronti per rovesciare la charlotte su un piatto di portata.
Potete decorare il dolce con ciuffi di panna montando 100 g di panna liquida aon 50 g di zucchero.

lunedì 4 agosto 2014

Muffin ai semi di papavero


Perfetti per colazione o una merenda in giardino, ma anche come dolce dopo cena per accompagnare una tisana calda, insomma questi muffin sono perfetti per ogni momento. 
Ma non solo, questo dolce semplice e gustoso è una delizia anche per gli occhi, grazie ai suoi deliziosi pois neri!!! 


Ingredienti per 10-12 muffin
Uova: 3 intere e 1 tuorlo
Burro: 140 g, più il necessario per imburrare gli stampini
Farina: 140 g
Zucchero: 140 g
Lievito per dolci: 1 cucchiaino
Limone: 1
Semi di papavero: 2 cucchiai

Sbattete le uova insieme allo zucchero e alla scorza grattugiata del limone, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso cui aggiungerete la farina e il lievito setacciati. Infine aggiungete il burro fuso ed emulsionate il tutto. Imburrate gli stampini da muffin e versatevi il composto sino a due terzi di altezza, infornate in forno statico a 180° per 10 minuti circa, sino a quando saranno ben lievitati e lievemente coloriti.
Estraete gli stampini, decorate i muffin coi semi di papavero, ricordando di toglierli dalle forme solo quando si saranno raffreddati.

sabato 12 luglio 2014

Polpetta mousse con ceci della Merella, baccalà e profumo di menta


Ho deciso di "fondere" in un piatto semplice e assai gustoso le tradizioni di famiglia: metà veneti, per la restante parte piemontesi, innamorati del baccalà in pieno ed amanti dei ceci, di cui quelli della Merella rappresentano un'apprezzabile espressione, io e i padroni abbiamo creato una ricetta da doppia Zampa Alta!
La menta, anche questa, racconta di una passione, si tratta della cucina mediterranea del nord Africa, ma ora smetto di parlarvi di noi, per raccontarvi questa nostra proposta.

Ingredienti per 2 persone
Ceci: 2 bicchieri
Baccalà: 200 g (già ammollato)
Alloro: una foglia
Olio: qb
Sale: qb
Peperoncino: qb
Pepe: qb
Menta: qb

Mettete in infusione per qualche ora, in olio extravergine di oliva aromatizzato con del peperoncino, il baccalà lessato e poi spezzettato in piccoli pezzi. 
Lessate i ceci in acqua leggermente salata, insieme ad una foglia di alloro, scolateli, togliete la foglia di alloro e frullateli insieme ad un cucchiaio di olio extravergine di oliva e qualche foglia di menta sminuzzata: deve risultare un composto compatto. Aggiustate di sale, pepe e formate delle polpette della forma che preferite.
Adagiate le polpette in un piatto ponetevi sulla sommità i pezzetti di baccalà ben sgocciolati dall'olio, completare il piatto con un mazzetto di menta.
Buon appetito!

lunedì 21 aprile 2014

Crema di patate, carote e asparagi con spiedino di pomodoro e mozzarella


Questa crema di verdure rende onore alla stagione ma anche al nostro bel Paese. Il verde della crema si accosta, e non solo nel gusto, ai colori bianco e rosso dello spiedino. Consigliamo di completare il piatto con una fetta di pane croccante, per portare in tavola un sapore semplice, genuino, ricco di naturalezza.

Ingredienti per 2 persone
Patate: 4 medie
Carota: 1 grossa
Asparagi: 250 g
Mozzarella: 1
Pomodori pachino: 2
Pane: 2 fette
Olio di oliva: 2 cucchiai
Sale: qb

Pelate la carota e le patate, lavate gli asparagi e privateli delle parti bianche del gambo. Tagliate le verdure a piccoli pezzi e rosolateli in una pentola a bordi alti con poco olio. Coprite con acqua, salate e portate ad ebollizione. Fate cuocere le verdure fino a che non saranno cotte. Scolate le verdure tenendo da parte un bicchiere di acqua di cottura. Frullate le verdure aggiungendo, se necessario e secondo gradimento, acqua per ottenere una crema dalla consistenza voluta. Aggiustate di sale se necessario. Lavate i pomodori e tagliateli a dadini insieme alla mozzarella, con cui preparerete un piccolo spiedino. Fate abbrustolire una fetta di pane a persona, cospargendolo con un filo d'olio di oliva. Servite la crema in un bicchiere accompagnandola dallo spiedino e dal pane. Se volete potete aggiungere qualche dadino di mozzarella direttamente nella crema.

mercoledì 9 aprile 2014

Cookies al cioccolato bianco e nero

Belli da vedere, ottimi da mangiare e vi lascio solo immaginare il profumo inebriante che sprigionano durante la cottura in forno. 

Ingredienti per 18 cookies
Farina: 150 g
Zucchero di canna: 150 g
Burro. 100 g
Uovo: uno
Cioccolato bianco: 50 g
Cacao amaro in polvere: 30 g
Lievito in polvere per dolci: 8 g
Sale: qb

Impastate lo zucchero, il burro tagliato a pezzetti, l'uovo e il cioccolato bianco spezzettato. Setacciate insieme la farina, il cacao ed il lievito e aggiungetelo al composto insieme ad un pizzico di sale. Impastate sino ad ottenere una massa omogenea che risulterà molto morbida e che farete riposare in frigo per 30 minuti. Preriscaldate il forno statico a 200°, con le mani umide formate delle palline di impasto di circa 3–4 cm di diametro e appoggiatele, ben distanziate, sulla teglia rivestita di carta da forno. Cuocete i cookies per 8-10 minuti.

mercoledì 2 aprile 2014

Linguine con piselli e salsiccia



La dolcezza dei piselli incontra il gusto intenso della salsiccia. Ne ricaverete un piatto semplice, ma non scontato, caratterizzato dal sapore delicato e piacevole dei piselli che introducono alla bellezza della primavera. Un piatto un po' poetico che ben rappresenta le giornate di primo sole, le passeggiate fuori casa e il frescolino del mattino.
Ingredienti per 4 persone:
Pasta: 300 g
Piselli freschi sgranati: 400 g
Salsiccia di carne bovina: 200 g
Olio: due cucchiai
Aglio: uno spicchio
Rosmarino: un rametto
Brodo: 500 ml
Sale: qb 
Pepe: qb
In una pentola portate ad ebollizione abbondante acqua salata che userete per la cottura della pasta. Preparate il sugo rosolando, in un ampio tegame, lo spicchio d'aglio con l'olio e il rametto di rosmarino, aggiungete i piselli freschi sgranati (in sostituzione potete usare quelli surgelati seguendo le indicazioni per i tempi di cottura) e lasciate cuocere il tutto a fiamma media per cinque minuti, mescolando di tanto in tanto. 
Aggiungete a questo punto un mestolo di brodo, abbassate la fiamma e proseguire la cottura con il tegame coperto, mescolando quando serve e aggiungendo brodo per completare la cottura dei piselli. Appena i piselli saranno appena morbidi, circa 10 minuti da inizio cottura, aggiungete la salsiccia a piccoli pezzi, priva di pelle. Contemporaneamente buttate la pasta nell'acqua bollente. 
Fate cuocere il sugo sempre a pentola coperta, regolando di sale e verificando che non risulti troppo brodoso. Scolate la pasta e aggiungetela al sugo, eventualmente spolverate con un poco di pepe.
 

mercoledì 26 marzo 2014

I baci di dama by Claudio



Quando Claudio ci ha portato i suoi baci di dama, ci siamo dovuti franare dall'assaggiarli a ritmo di complimenti: buoni, ottimi, scrivici la ricetta! In effetti un bacio tirava l'altro! Sarà bravo solo a cucinarli i baci? Beh... Fermiamoci al versante cucina e vi diciamo che siamo riusciti per poco a interrompere la degustazione e fare la foto che vedete, per poi rituffarci nel vassoio. Grazie Claudio!


Ingredienti per una teglia

Farina: 500 g
Zucchero: 300 g
Burro: 300 g
Nocciole tostate: 300 g
Crema di cioccolato: 200 g

Tritate le nocciole, mescolatele velocemente con il burro, lo zucchero e la farina setacciata.
Formate delle palline del diametro di due cm e fatele cuocere in forno a 150 gradi, sino a quando saranno dorate e sentirete il profumo; saranno necessari circa 8-10 minuti. Estraete e fate rafreddare, poi unite le due semisfere con il cioccolato. 

domenica 23 marzo 2014

Soufflé al pecorino, miele di acacia e profumo di rosmarino




Una semplice combinazione tra la freschezza del rosmarino, la dolcezza del miele e l’intensità del formaggio.
Noi l’abbiamo provata anche con il parmigiano e, vi assicuriamo, è ottima anche in questa versione.
Da provare sia come antipasto sia come secondo vegetariano, magari accompagnato da patate o insalata valeriana.
Ingredienti per 8 mini soufflé
Farina: 60 g (più due cucchiai per foderare gli stampini)
Burro: 75 g (una noce per imburrare gli stampini)
Latte: 400 ml
Uova: 4
Pecorino stagionato tipo toscano o sardo: 65 g
Miele di acacia: un cucchiaio
Sale: qb
Noce moscata: qb
Pepe: qb
Rosmarino: un rametto
Scaldate il forno a 140° nella modalità ventilato.
Dividete i tuorli dagli albumi, tenete da parte i primi e montate a neve gli albumi con un pizzico di sale.
Preparate una besciamella densa: fate fondere 75 g burro in una casseruola, aggiungete la farina setacciata e mescolate, cuocendo per qualche minuto. Incorporate poi il latte a filo, sempre mescolando. Lasciate sobbollire fino ad ottenere una salsa densa cui aggiungerete un po’ di sale, una spolverata di noce moscata e di pepe; quindi ritirate dal fuoco la besciamella e incorporate i tuorli delle uova.
A questo punto aggiungete alla salsa gli albumi montati a neve, il formaggio grattuggiato e il miele.

Imburrate i 4 stampini per tutta la loro altezza, spolverateli con la farina e riempiteli con il composto sino a 3/4. Infornate per circa 30-40 minuti a 140°, sino a quando sentirete il profumo del formaggio e la superficie risulterà leggermente dorata. Servite le monoporzioni guarnite con rosmarino sminuzzato.

lunedì 17 marzo 2014

Carciofi ripieni di prosciutto e cous cous




Un po’ finger un po’ tradizione, questo  carciofo ripieno coniuga la semplicità degli ingredienti con il divertimento di una portata in cui ogni porzione si può mangiare con le mani.

Ingredienti per due persone:
Carciofi tipo sardo: 6
Cous Cous precotto: 100 g
Prosciutto cotto: 50 g
Pecorino stagionato: 40 g
Olio extra vergine di oliva: due cucchiai
Aglio: uno spicchio
Timo: qb
Sale: qb
Limone: mezzo
Tagliate le punte e i gambi dei carciofi, eliminate le foglie esterne più dure e la barbetta interna. Sbollentate i cuori di carciofo in acqua salata per 5 minuti.
Lessate il cous cous, secondo le indicazioni del produttore, senza farlo ammorbidire troppo. Sminuzzate il prosciutto cotto e aggiungetelo al cous cous insieme ad una manciata di formaggio grattuggiato, aggiustate di sale, condite con un cucchiaio di olio e le foglie di timo spezzettate.
Asciugate i carciofi e riempiteli con il composto di cous cous, spolverateli con un po’ di formaggio grattugiato e adagiateli in una pirofila unta con un poco di olio e con lo spicchio d’aglio. Versate nella pirofila almeno un dito di acqua, a coprire il fondo del carciofo, così da facilitarne la cottura.
Infornate per 15-20 minuti a 180°, il tempo utile ad ammorbidire il carciofo e far dorare la superficie del cous cous.

domenica 9 marzo 2014

Riso nero con verdure



È da poco passato Carnevale e questa ricetta ne ricorda lo spirito allegro e colorato. I chicchi neri ed il verde dei piselli, contornati dall’arancio intenso della zucca, fanno pensare proprio ai coriandoli. Ed il riso… alle risate!!!
Una ricetta leggera, vivace e di facile realizzazione: perfetta per mettere allegria. Buon appetito a tutti. 
Ingredienti per 2 persone 

Riso nero Venere: 140
Zucca: 200 g di polpa
Patata: una
Piselli congelati: 80 g
Aglio: 2 spicchi
Olio extra vergine di oliva: 2 cucchiai
Sale: qb
Pepe in polvere: qb
Rosmarino: qb
Lessate il riso nero in abbondante acqua salata. Sbucciate la patata e la zucca e tagliatele a piccoli pezzi che farete lessare insieme, in abbondante acqua salata. In un’altra pentola lessate i piselli, scolateli appena pronti e teneteli da parte. Scolate i pezzetti lessati di patata e zucca e frullateli per ottenere una crema. 
In due padelle antiaderenti fare rosolare uno spicchio di aglio, un rametto di rosmarino e un cucchiaio di olio, in una mettete a rosolare, per pochi minuti, i piselli e regolate di sale. Nell’altra fate addensare la crema di patata e zucca, regolate di sale e di pepe. Scolate il riso e, se necessario, tenetelo da parte condendolo con un filo di olio. 
Preparate il piatto distribuendo sul fondo un po’ di crema cui sovrapporre una montagnola di riso con qualche cucchiaio di piselli.


domenica 2 marzo 2014

Frittelle con crema e uvetta



Per fare un pieno di allegria e buonumore. 

Ingredienti
Farina 0: 250 g
Farina 00: 250 g
Lievito di birra fresco: 35 g
Uova intere: 2
Latte: 200 g
Uvetta: 120 g
Zucchero: 75g per impasto
Burro: 60 g
Olio di semi (mais o arachidi): 1litro
Sale: un pizzico
Vaniglia in bacca: qb
Scorza di limone: qb
Zucchero: 150g per copertura

Per la crema
Rossi d'uovo: 4
Tuorli: 4 
Latte: 500 ml
Zucchero: 100g
Amido di mais: 40g
Vaniglia in bacca: qb


Mettete in ammollo l'uvetta in acqua tiepida.
Setacciate le farine, aggiungete il lievito sciolto nei 200 ml di latte tiepido, il burro sciolto, impastate il tutto insieme ad un pizzico di sale, le due uova, la scorza di limone e i semi di vaniglia. Ponete il composto a lievitare in una ciotola coperta da un canovaccio o in forno spento per almeno 2 ore.
Preparate la crema facendo bollire il latte con la vaniglia e nel frattempo mescolate tuorli con lo zucchero e l'amido sino ad ottenere un composto chiaro e omogeneo. Quando il latte inizia a bollire prelevatene un mestolo da aggiungere alle composto di uova, mescolate velocemente per incorporato il tutto senza che si formino grumi, a questo punto versate il composto ottenuto nella pentola del latte, mescolando energicamente per un minuto. Togliete la crema dal fuoco e versate la crema in un contenitore per farla raffreddare.
Preparate le frittelle aggiungendo al composto lievitato l'uvetta ben strizzata, formate delle palline di circa cinque centimetri di diametro che farete friggere poche alla volta in abbondante olio caldo (circa 170 gradi). Scolate le frittelle quando sono dotate da tutti i lati, passatele nello zucchero e adagiatevi su un foglio di carta assorbente.
Quando le frittelle saranno fredde le potrete riempire con la crema, aiutandovi con la sacca a poche.
Potete servire le frittelle appena intiepidite in forno.



domenica 23 febbraio 2014

Risotto zucchine, asparagi, gorgonzola e pistacchi



Verde speranza, verde buonumore, verde buon-sapore. Questa ricetta sono sicuro che vi piacerà, unisce il gusto salato dei pistacchi e la loro croccantezza con la delicatezza e la morbidezza delle verdure. 

Ingredienti per 2 persone
Riso carnaroli: 160 g
Zucchine: 200 g
Asparagi: 200 g
Gorgonzola: 80 g
Aglio: uno spicchio
Olio: 2 cucchiai
Vino bianco: mezzo bicchiere
Pistacchi: 3 cucchiai di granella
Sale: qb
Pepe: qb
Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle. Lavate gli asparagi ed eliminate le parti bianche, tagliate a pezzetti i gambi  e tenete da parte le punte delle verdure. Lessate i pezzetti dei gambi di asparago in acqua salata che utilizzerete come brodo per la cottura del riso.
Nel frattempo mettete in un'ampia padella l'olio con lo spicchio d'aglio e fate tostate il riso, sfumate con il vino bianco ed eliminate l'aglio. Continuate a cuocere il riso aggiungendo il brodo di asparagi a mano a mano che consuma. Mentre il riso termina la cottura, preparate le punte di asparago e le zucchine cuocendole per 3 minuti al microonde con un pizzico di sale, oppure lessandole in poca acqua salata.
Negli ultimi minuti di cottura del riso aggiungete le verdure e il gorgonzola a pezzi, correggete di sale e  aggiungete un poco di pepe.
Impiattate il risotto aiutandovi con un coppapasta, spolverate il tutto con abbondante granella di pistacchio. 
Questa ricetta, colorata e veloce da preparare, vi permetterà di servire in tavola un accostamento di gusti piuttosto insolito. 

domenica 16 febbraio 2014

Strati di gusto: cioccolato, albicocche, zenzero e cannella



Dolci strati di gusto racchiusi in bicchierini che esaltano il sapore e l’accostamento delle note speziate. Tre semplici passaggi per una realizzazione di sicuro effetto.

Ingredienti per circa 8 bicchierini
Albicocche secche: 500 g
Zenzero candito: 30 g
Zucchero fine: 150 g
Biscotti alla cannella: 250 g
Panna: 250 ml
Cioccolato fondente: 100 g

Fate candire le albicocche portando ad ebollizione l’acqua con 125 g di zucchero, poi immergetele per 6-8 minuti. Estraete le albicocche dallo sciroppo di zucchero, conservatene qualcuna per la decorazione, sminuzzate con il robot da cucina le albicocche rimanenti insieme a tre cucchiai di sciroppo e allo zenzero candito, fino ad ottenere una crema densa e fluida di pasta di frutta. Riducete i biscottini polvere.
Preparate lo strato al cioccolato: sciogliete al microonde il cioccolato e incorporatelo alla panna che avrete montato lievemente insieme ai restanti 25 g di zucchero.
Componete le monoporzioni: con la sac a poche o un cucchiaio riempite piccoli bicchieri mettendo per primo uno strato di crema di albicocche, poi uno strato più sottile di biscotti sbriciolati e coprite con la mousse di cioccolato. Decorate con un altro strato sottile di biscotti e l’albicocca candita.

Semplicemente Scotty: se non avete i biscotti alla cannella, potete utilizzare comuni frollini e aggiungervi cannella in polvere.

domenica 9 febbraio 2014

Torta tripla C: Cioccolato, Calvados-Uvetta e Cannella


Il primo mese di attività del blog e il contemporaneo primo compleanno dei miei cugini a due zampe, sono stati l’occasione, la scorsa settimana, per ideare questa torta. Tre come gli strati di mousse al suo interno, tre come il numero perfetto per questo dolce da 10 e…., beh…., la lode per pudore lascio che la attribuiate voi.
Le dosi forse possono apparire faraoniche, ma ho pensato di indicare gli ingredienti come da mia ideazione, perché la torta proposta si addice ad un avvenimento di grande richiamo…. quindi per essere consumata in compagnia, per un compleanno o una festa extra-cremosa ed extra-golosa.
E, se aveste meno invitati, potete agevolmente dimezzare le dosi…. ma non troppo, perché state certi che ci saranno molti bis.


Ingredienti per 25-30 persone (per una torta di 30X28 cm circa)
Per il pan di Spagna
Farina: 360 g
Zucchero: 440 g (110 g per strato)
Tuorli: 12 (3 per strato)
Uova intere: 12 (3 per strato)
Vaniglia: qb 

Per le mousse
Panna: 1,8 l
Colla di pesce: 8 g
Cioccolato fondente al 60%: 200g
Cioccolato bianco: 400 g
Uvetta: 100 g
Calvados: mezzo bicchiere 

Per la copertura
Cioccolato fondente al 60%: 300 g
Cioccolato bianco: 100 g
Burro: 250 g


Preparate il pan di Spagna (o meglio, per verità storica, il pan di Genova), uno strato per volta, in modo tale che il composto possa ben amalgamarsi nel robot da cucina e cuocete uno a uno, tanto più che il composto è perfetto per le dimensioni della leccarda del forno.
Per ogni strato sbattete bene 110 g di zucchero, 3 tuorli, 3 uova intere, vaniglia. Quando il composto è montato aggiungete delicatamente 90 g di farina setacciata e fate amalgamare il tutto. Rovesciate il composto nella leccarda coperta da carta da forno, stendetelo in modo uniforme con una spatola e fate cuocere in forno statico a 220° per 5 minuti. Sfornate e con delicatezza togliete subito dalla teglia il pan di Spagna, giratelo e fatelo raffreddare.
Procedete in questo modo per i 4 strati necessari.

Nel frattempo preparate le tre mousse per la farcitura.
Iniziate con la mousse al cioccolato bianco che servirà per farcire due strati.
Mettete ad ammollare l’uvetta nel calvados appena tiepido e allungato con un po’ di acqua.
Fondete al microonde 400 g di cioccolato bianco, fate ammollare 8 g di colla di pesce in un bicchiere coperta di acqua fredda. Montate, ma non completamente, 1,2 l di panna con due cucchiai di zucchero.
Strizzate i fogli di colla di pesce e fateli sciogliere completamente nel microonde. Mescolate il cioccolato fuso ancora tiepido con 6 tuorli, aggiungete la colla di pesce e mescolate bene.
Incorporate, dunque, la panna montata mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
A questo punto dividete mousse al cioccolato bianco in due ciotole, in una aggiungete la cannella in polvere e l’uvetta strizzata dal Calvados.
Fate riposare le due mousse in frigo per almeno un’ora.
Per la terza mousse sciogliete al microonde 200 g di cioccolato fondente. Montate, ma non completamente, 600 ml di panna con due cucchiai di zucchero.
Mescolate il cioccolato fuso ancora tiepido con 1 tuorlo, incorporate, dunque, la panna montata mescolando delicatamente dal basso verso l’alto. Fate riposare anche questa mousse in frigo per almeno un’ora.

Componete la torta, alternando uno strato di pan di Spagna e uno di mousse a vostro piacimento e completando con il pan di Spagna. Noi abbiamo scelto di mettere come secondo strato quello al cioccolato fondente.
A questo punto siete pronti per decorare la torta come meglio ritenete.
La nostra prevedeva una glassa al cioccolato realizzata sciogliendo 300 g di cioccolato fondente con 250 g di burro. Sulla sommità abbiamo adagiato scaglie e forme astratte di cioccolato bianco realizzate stendendo su carta da forno uno strato sottile di cioccolato bianco messo a raffreddare in frigo e codine colorate.
E via con la festa!!!

Semplicemente Scotty: se avete poco tempo, ma desiderare cimentarvi con una preparazione personale, potete utilizzare pan di Spagna già pronto.
Per la decorazione potete realizzare con la sac a poche ciuffi di panna sulla glassa al cioccolato.

venerdì 31 gennaio 2014

Insalata di trota salmonata, finocchi e pompelmo




La vostra fidanzata o qualche amico ama i piatti light? Volete accontentare il vostro ospite senza scontentare il palato suo e il vostro? Volete stupire di gusto, ma avete poco tempo per preparare una cena completa? Se avete risposto sì ad una o più di queste domande, eccovi un'idea per un antipasto davvero veloce o per un finger food leggero.

Ingredienti per 2 persone
Finocchio: uno
Trota salmonata affumicata: 50 g
Pompelmo: uno
Olio di oliva: due cucchiai
Sale: un pizzico
Semi di papavero: qb


Eliminate le foglie esterne del finocchio, tagliatelo a listarelle sottili e lavatale sotto l'acqua corrente. Sbucciate il pompelmo e pelate gli spicchi, cercando di tenere da parte il succo che fuoriesce durante questa operazione. Preparate il condimento emulsionando l'olio con il sale e un cucchiaio di succo di pompelmo. Disponete le fettine di trota alternate alle listarelle di finocchio e condite con l'emulsione. Terminate il piatto con una spolverata di semi di papavero.


Consigli: 
  • Potete accompagnare questa insalata con lingue di suocera o pezzetti di focaccia alle olive.

domenica 26 gennaio 2014

Timballo di miglio e verdure


Se pensate che sia il caso di stare un po’ attenti alle calorie,  ma di mettervi a dieta, proprio non ne avete voglia, vi suggeriamo un piatto che fa per voi.
Pare che la padrona, dopo le golosità natalizie abbia deciso di rimettersi in forma: per la serie “miglio prevenire che curare”, pertanto eccovi la nostra idea di cucina leggera ma divertente… il meglio, anzi il miglio, che possiate desiderare.
Ingredienti per 2 persone
Miglio: 100 g
Broccoli: 50 g di cime
Patata: una grossa
Carota: 1
Sedano: mezza costa
Aglio: uno spicchio
Olio: due cucchiai
Rosmarino: un rametto
Origano secco: qb
Sale: qb
Lessate il miglio in abbondante acqua salata, nel frattempo sbucciate la patata e tagliatela a piccoli pezzi, fate altrettanto con la carota. Lavate il sedano ed eliminate i filamenti, tagliate anche questo a piccoli pezzi. Infine lavate le cime di broccolo. Passate per 5 minuti al microonde tutte le verdure insieme allo spicchio di aglio, il rametto di rosmarino e qualche cucchiaio di acqua, mescolando a metà cottura. Per velocizzare la cottura abbiamo coperto il contenitore con pellicola da microonde bucherellata.
Scolate il miglio, mettetelo in una formina da timballo, rovesciatelo delicatamente sul piatto e disponetevi attorno le verdure. Condite il piatto con qualche goccia di olio e un pizzico di origano.

domenica 19 gennaio 2014

Pollo alla birra e finocchi




Un po’ John Wayne, un po’ lupo delle steppe i profumi di questo piatto mi hanno riportato alla mia essenza più vera, tra il calore di una casa e il desiderio di libertà. Un piatto da urlo, nel mio caso direi da ululato. Per quanto riguarda il mio compito di consulente e tester olfattivo, in questo caso, sin da subito, non c’è stato dubbio: un profumo inebriante di note agrumate insieme a quello della carne ben rosolata, mi han fatto decretare una Zampa Alta, senza indugio. Il piatto è perfetto per essere servito.

Ingredienti per 2 persone
Pollo: una coscia e un sopracoscia a persona
Birra scura: 33 cl
Olio di oliva extra vergine: tre cucchiai
Semi di finocchio: un cucchiaio
Aglio: due spicchi
Rosmarino: un rametto
Sale: qb

Scaldate in un tegame due cucchiai di olio con lo spicchio d’aglio e il rametto di rosmarino, aggiungete le cosce e i sopracoscia di pollo privati della pelle, fateli colorire da entrambi i lati a fuoco medio. Aggiungete i semi di finocchio, il sale e la birra, versata lentamente sulla carne. Abbassate il fuoco e cuocete il pollo girandolo di tanto in tanto sino a completa cottura, serviranno circa 30 minuti. Fate attenzione che il sugo non si asciughi eccessivamente, per evitare ciò potete aggiungere ancora un po’ di birra o acqua.
Intanto preparate il letto di finocchi: privateli delle parti verdi e delle foglie esterne più dure, tagliateli a fettine sottili che laverete sotto l’acqua corrente. Asciugate le fettine di finocchio e conditele con un cucchiaio di olio di oliva e un pizzico di sale. Mettete un po’ di verdura sul fondo del piatto e adagiatevi sopra i pezzi di pollo, guarnendoli con qualche goccia di fondo di cottura alla birra.

Consigli:
  • Per questa ricetta abbiamo utilizzato una birra artigianale: l’Ulula (la preferita di Scotty, non solo per il nome) prodotta dal Birrificio Civale di Spinetta Marengo (AL) e caratterizzata dal un gusto inteso, con note di resina e di frutta esotica.

domenica 12 gennaio 2014

Crostata alla Nutella e cannella



Talmente invitante che non c'è stato il tempo di fotografarla intera. Grazie ai nostri amici per i consigli di impiattamento, la spruzzata di cannella e per aver atteso un poco, con la forchetta in mano, prima di assaggiarla.

Ingredienti per 6 persone
Nutella: 300 g
Farina: 300 g
Zucchero a velo: 100 g
Burro: 200 g
Uovo: un tuorlo
Vaniglia: qb
Cannella in polvere: un cucchiaino
Sale: un pizzico

Mescolate rapidamente il burro freddo tagliato a pezzetti con lo zucchero, la cannella e la vaniglia (indicativamente una punta di cucchiaino di semi o qualche goccia di aroma). Aggiungete la farina setacciata, il pizzico di sale e infine il tuorlo d'uovo, impastate sino ad ottenere una massa omogenea, evitando di scaldare troppo l'impasto, formate quindi un panetto e ponetelo in frigorifero a riposare per almeno 15 minuti.
Nel frattempo scaldate il forno statico a 180° e sciogliete al microonde o a bagnomaria la Nutella.
Stendete la pasta ad uno spessore di circa mezzo centimetro, trasferitela in uno stampo (ne abbiamo usato uno a cerniera di 23 cm di diametro), ricordate di tenere i bordi della pasta un po' alti perché possano contenere il ripieno. Bucherellate il fondo della pasta e versatevi la Nutella. Decorate, secondo il vostro gusto, la superficie della crostata utilizzando la frolla rimasta.
Cuocete in forno per 25-30 minuti, fino a quando la pasta in superficie non sará dorata.
Sfornate la torta e fatela raffreddare prima di servirla, e se vi piace potete spolverare le fette con un poco di cannella.

sabato 11 gennaio 2014

Risotto con asparagi e trota salmonata affumicata



Questa ricetta, gustosa e di semplice realizzazione, vi permetterà di portare in tavola in pochi minuti un piatto sofisticato e di sicuro effetto.

Ingredienti per 2 persone
Riso carnaroli: 160 g
Asparagi: 400 g
Trota salmonata affumicata: 50 g
Aglio: uno spicchio
Olio: 2 cucchiai
Vino bianco: mezzo bicchiere
Marsala: 2 cucchiai
Sale: qb
Pepe: qb

Lavate gli asparagi ed eliminate le parti bianche, tagliate a pezzetti i gambi tenendo da parte le punte delle verdure. Lessate i pezzetti dei gambi di asparago in acqua salata che utilizzerete come brodo per la cottura del riso.
Nel frattempo mettete in un'ampia padella l'olio con lo spicchio d'aglio e fate tostate il riso, sfumate con il vino bianco ed eliminate l'aglio. Continuate a cuocere il riso aggiungendo il brodo di asparagi a mano a mano che consuma. Mentre il riso termina la cottura, preparate le punte di asparago cuocendole per 3 minuti al microonde con un pizzico di sale, oppure lessandoli in poca acqua salata.
Tagliate a listarelle la trota salmonata affumicata, aggiungetela al riso per gli ultimi minuti di cottura e sfumate con i due cucchiai di marsala. Frullate i gambi degli asparagi lessati, correggete di sale e distribuite la crema ottenuta sul fondo del piatto.
Completate il piatto con il risotto, le punte degli asparagi e una grattata di pepe a piacere.


Consigli:
  • Per rendere più vellutata la crema di asparagi aggiungete due cucchiai di panna liquida.
  • Potete utilizzare un coppapasta per dare forma alla porzione di risotto.

 

lunedì 6 gennaio 2014

Sformato freddo di ricotta e tonno



Ingredienti per 4 persone
Ricotta: 300 g
Tonno sott'olio: 300 g
Acciughe sott'olio: 70 g filetti
Capperi sott'olio: 1 cucchiaio
Uova: 5
Burro: qb
Olio di oliva: un bicchiere
Limone: un cucchiaio
Tomato Ketchup: 5 cucchiai
Salsa Worcester: qualche goccia
Sale: due pizzichi

Sgocciolate il tonno, spezzettatelo e frullatelo insieme ai filetti di acciuga e ai capperi sminuzzati, fino ad ottenere una crema omogenea.
Mettete la ricotta in una terrina, lavoratela a crema con un cucchiaio di legno, unitevi la crema di tonno, aggiungete 3 uova, un pizzico di sale e mescolate il tutto.
Imburrate uno stampo da plum-cake e versatevi dentro il composto livellando la superficie. Coprite lo stampo con carta di alluminio e fatelo cuocere, a bagnomaria con acqua bollente, in forno statico a 180° per circa un'ora.
Togliete dal forno e fate raffreddare la sformato all'interno dello stampo, una volta freddo mettetelo nel frigo per almeno due ore.
Preparate la maionese che servirà per accompagnare lo sformato. Frullate i restanti due tuorli con un pizzico di sale e un cucchiaio di limone e versatevi a filo il bicchiere di l'olio di oliva. Quando la maionese sarà ben montata, aggiungete due cucchiai di Tomato Ketchup, poche gocce di Salsa Worcester e il succo di mezzo limone.
Servite la sformato in fettine accompagnate dalla salsa e, volendo, da verdure fresche come pomodori ciliegia.

Velocemente Scotty: se avete poco tempo, potete utilizzare maionese già pronta cui aggiungere due cucchiai di Tomato Ketchup e poche gocce di Salsa Worcester